Ricordi del Prior Park college (Bath, UK)

Esploro la cartella delle foto e scopro che dieci anni fa è avvenuto il mio primo viaggio all’estero: un vacanza-studio estiva nella città di Bath, patrimonio UNESCO nel sud ovest dell’Inghilterra.

Alloggiavamo e studiavamo nel Prior Park college, un complesso di edifici palladiani costruiti nel mezzo di un vasto parco all’inglese fra il 1730 e il 1740. Lo stile del nostro architetto Andrea Palladio, e delle sue splendide ville venete, andò alla grande fino alla fine del ‘700 nei paesi anglosassoni.

Arriviamo di sera, stanchi morti, davanti ai grandi cancelli di ferro. Una parte di noi viene fermata all’entrata dell’edificio principale, sede degli uffici. Lo avrei frequentato poco, e poco lo ricordo. Enormi quadri alle pareti. Stoffa rossa sui pavimenti di legno che scricchiolavano mentre correvamo per i corridoi. Lo stemma del college all’entrata:

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMa noi non ci fermiamo. Mentre tramonta il sole, con i nostri trolley, veniamo incanalati in quello, che per noi, è un sentiero tra gli alberi. Cominciamo a fare battute: evvai, ci portano a perdere.

Il sentiero visto dal complesso principale.

Alla fine arriviamo ai nostri alloggi: un complesso di villette neogotiche.

Di notte questa apparizione ci perplesse un po'

Ho ottimi ricordi, per la verità, di quel dormitorio. Di mattina presto vidi un daino dalla finestra. Una delle ultime sere organizzammo una tavolata di “pasta cotta come si deve” tra italiani. E durante una passeggiata in solitaria nel grande parco scoprii i resti appena visibili di un ruscello artificiale.
Ma la cosa più bella era il ponte.

prior_parkPurtroppo non scattai foto allora, ma ho provato a digitare “palladian bridge bath graffiti” ed ecco a voi lo splendore: atti di vandalismo vecchi di secoli.

Grazie alle rassicuranti immagini appese nella mensa scoprii più tardi che il college era andato a fuoco due volte, nel 1836 e nel 1991. Pare che sia scoppiato un altro incendio tre anni fa. Ci ha preso gusto.

Penso spesso al Prior Park college e a Bath, la Rimini del ‘700, dove hanno soggiornato o vissuto nomi illustri come Lord Byron, il mio amico immaginario, o Jane Austen. Voglio lasciarvi così, con questa specie di zio Reginald, incontrato proprio davanti alla casa di Jane Austen. Per la sorpresa nessuno capì quello che ci disse, ma una foto era d’obbligo.

Ho deciso: lo chiamerò zio Reginald.

Advertisements

3 pensieri su “Ricordi del Prior Park college (Bath, UK)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...