Favoriti di un demone maggiore

favorititumblr_inline_mveqzzEWG81r63cto.gif

Se vi chiedete “ma il significato di questa frase è questo o quell’altro”… vi rispondo tutti e due. Tutti e tre. Tutti e mille.

Annunci

18 pensieri su “Favoriti di un demone maggiore

  1. Ha qualcosa di crudo, intrigante, criptico. Evoca il rosso come colore, o il nero, e mi immagino una strada della Londra vittoriana, con questi uomini delle periferie, delle zone più grette e cupe. Ah ecco, forse la “Londra” di William Blake (anche se non è vittoriana)… Potrebbe starci anche bene come una canzone di Vecchioni, non so perché, è la prima cosa che mi è venuta in mente leggendola! Solo una cosa: l’ho riletta più volte, ma non riesco a collocare quell’ “intessi” e non sarò tranquilla finché non l’avrò capito 😉 È un verbo da intessere? O è legato a “pari”? Insomma, cos’è?

    1. Wow, anche a me venivano in mente il nero e il rosso mentre scrivevo (o al massimo un oro un po’ annerito)! Non avevo in mente un’ambientazione specifica ma se evoca immagini vittoriane (o di Blake, che é uno dei miei poeti preferiti) sono sempre contento 🙂 in effetti poteva chiamarsi ‘il commiato di Dorian Gray’ o qualcosa del genere 😆… per ‘intessi’, mentre lo scrivevo, intendevo un sostantivo maschile plurale -inventato, immagino. Pari può essere legato sia a ‘intessi’ sia a ‘a nessuno’.

  2. Non mi interessa il significato ma direi che il risultato è validissimo. Ad ogni modo non ti crucciare, siamo qualcosa di più della scatola che ci contiene

      1. Soprattutto (non dirlo a nessuno e sperando che non mi leggano ‘sto commento in troppi) sarei anche stufo di progetti di polizieschi e/o di storione d’amore (storie grandi non il pesce) dove nonostante le più incredibili sequenze di eventi chessò guerra dei Cent’anni, Guerra Fredda, Guerriglia Urbana… i due protagonisti sono nella fase stra-Love!! E amoreggiano come gatti che nemmeno durante gli anni ’20 i parigini, con copertine stile Moffetta della WB!

      2. Hahah, non sono un frequentatore assiduo delle storie d’amore né tantomeno di polizieschi… in Conoscevamo Damui c’è tanto amore, ma guardato da una varietà di punti di vista, pochi dei quali “vincenti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...