Nerdology: Mello e Near, un atto di fede

Ecco la mia idea per la tesi della triennale: internet come ambiente naturale dei Mizuko nei pop media. I mizuko, letteralmente i bambini d’acqua, sono gli spiriti dei bambini mai nati, condannati a non varcare le porte dell’aldilà così come non sono riusciti a varcare le porte della vita. Come dice bene la professoressa Novielli nel suo libro Metamorfosi, oggi l’unico elemento pervasivo ed onnipresente come l’acqua nella nostra vita quotidiana è, appunto, Internet. I pop-media, in Giappone come altrove, in questa epoca postmoderna non inventano, ma piuttosto rielaborano, distorcono, ripropongono la tradizione.

Death Note non fa eccezione. L’autrice Tsugumi Ohba è (mi si presti il termine) irrimediabilmente giapponese. Per i personaggi di Mello e Near prende a piene mani dalla propria tradizione letteraria e religiosa, ma non solo. Se col personaggio di Light si è permessa di introdurre un’altra voce, la possibilità di una rivoluzione, con Mello e Near ritorna ad un agghiacciante buon senso; ed è forse proprio questo che ha sgonfiato l’entusiasmo del giovane pubblico, di natura (e per fortuna) affamato di cambiamenti radicali. In Death Note cambiare il mondo, nel bene e nel male, non è possibile, ma allo stesso tempo lo status quo non è “facile”, non risulta naturalmente lasciando il mondo nell’incuria. E’ un fragile gioco di equilibri tra le debolezze e gli errori umani, che si può ripristinare solo grazie ad un atto di fede. In Dio? Nel destino? Nel genere umano? In sè stessi? O forse tutte queste cose coincidono?

Buona visione 332715

tumblr_inline_n0o1toC8wI1qid2nw

Annunci

4 pensieri su “Nerdology: Mello e Near, un atto di fede

  1. …Maremma, questo mi ha fatto venire i brividi! I contenuti antropologici e filosofici che hai inserito nella tua interpretazione sono trattati con precisione e competenza, oltre che con tanta passione! Li trovo azzeccatissimi. Near è il mio personaggio preferito in Death Note, sono una di quelli che, pur avendo sofferto l’episodio 25, non si è lasciata scoraggiare dal seguito. Quello che dici nel tuo video mi ha fatta in qualche modo trovare una motivazione culturale al mio apprezzare così tanto la seconda parte di DN, così diversa dalla prima, quasi escatologica.
    E poi, lasciatelo dire da una prof: tu spieghi benissimo! Non era facile esporre tesi così complesse in modo chiaro e semplice come hai fatto tu.
    Scusami se mi dilungo nei complimenti, ma vorrei farti capire che penso sinceramente che di persone capaci come te non ce ne siano tante in giro per la rete; penso a tanti che recensiscono videogiochi, libri ecc. senza la minima credibilità…
    Continua, non fermarti assolutamente ed estendi il tuo raggio d’azione! 😀
    Buon soggiorno in Giappone, ti seguirò con piacere!

    1. Mi dispiace aver risposto così in ritardo, ma ho – e continuo ad avere grossi problemi di connessione. Posso solo dire che per me questo commento vale moltissimo, perché mi occupo di un ambito ristretto e bistrattato, in modi molto diversi, da chi lo ama e chi lo odia- e spesso dubito che il mio lavoro, per quanto faticoso, possa avere una vera risonanza tra gli utenti. I tuoi commento sono un vero sprone ad andare avanti. Avevo in mente una rubrica di approfondimento sulle fiabe tradizionali. L’idea nasce dalla mia indignazione per il 99% delle rielaborazioni odierne delle fiabe tradizionali, quindi so che potrebbe suscitare un vespaio di polemiche (che non mi diverto ad alimentare, in verità) ma sarebbe interessante parlare di folcloristica ad un pubblico che ultimamente pare molto interessato alle fiabe.

      1. Credo che sarebbe un ambito estremamente interessante da trattare…non solo io ma molti lo seguirebbero con interesse! Tutto sta nei canali attraverso cui comunichi. ..strategia!

      2. È anche questo un bel dilemma – a volte non so nemmeno se certi contenuti siano adatti più a un post sul blog o ad un video sul canale! Vedo che molti utenti seguono solo il blog o solo il canale… anche loro sono un po’ confusi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...