Scrittologia: creare una storia d’amore

urlBuon San Valentino! (Quanto odio San Valentino).

L’amore, lo sappiamo tutti, è il tema-prezzemolo di qualsiasi storia. E’ onnipresente, nel bene e nel male, un po’ quanto lo è nella vita. E, come nella vita, presenta un’infinità di possibili varianti…molte delle quali evitabili. Tema della giornata: come creare una plausibile dolce metà per il tuo personaggio?

Amor ex machina. Non trasformare l’innamorato (o, più raramente, l’innamorata) in un salva vita. Non farlo spuntare fuori a fagiolo ogni volta per salvare la situazione e compiere ogni sforzo al posto del tuo personaggio, che in questo modo sembrerà debole e non potrà costruirsi una profondità psicologica accettabile. E’ un rischio da evitare a tutti i costi, soprattutto se il personaggio in questione è il protagonista, colui che per eccellenza deve compiere una trasformazione: senza reali pericoli non c’è mutamento. A mio parere in amore i rapporti di potere sono sempre sbilanciati, anche impercettibilmente (persino Baudelaire lo sosteneva, in modo ben più drammatico); ma le relazioni sane contengono sempre rispetto e armonia. Allo stesso modo, il tuo personaggio e il suo interesse romantico non dovrebbero soverchiarsi a vicenda, ma intrecciarsi in un duetto di voci armoniche.

Principesse disney. Dona alla dolce metà un bel pacchetto di difetti, e di pregi plausibili. Lo renderai umano. Non cercare di trasformarlo/a nell’archetipo ambulante del fascino: probabilmente ne risulterebbe un personaggio piatto e tutt’altro che affascinante. Quanto spesso, in realtà, ad attrarci sono proprio alcuni difetti inseriti al punto giusto? Alcune debolezze che compaiono all’improvviso, tra un pregio e l’altro, e ci lasciano spiazzati, col cuore sciolto come un ghiacciolo al sole? Se avete un ragazzo o una ragazza, una moglie o un marito, pensate a loro: ci saranno certamente difetti, tic, strane abitudini che vi fanno ridere o vi inteneriscono solo al pensiero, o magari che non sopportate, ma senza quelle stonature non li riconoscereste più. Pensate a loro quando scrivete.

L’amore e basta! Esiste questa strana regola non scritta per cui ogni storia, a un certo punto, debba presentare qualcuno che si sbaciucchia. Bene, ignora questa regola. Possono esistere bellissime storie senza amore sentimentale. Non piazzare l’amore in una storia solo perché hai bisogno di qualche emozione profonda che tenga le redini della narrazione o stabilisca una posta in gioco plausibile. Il cuore umano è senza confini: esploralo fino in fondo. Ci sono tante altre emozioni intensissime che puoi utilizzare. Oppure, se vuoi una storia d’amore perché hai deciso che rientra nell’ottica generale della narrazione, fai un altro regalo alla dolce metà: una propria agenda, una propria storia, un proprio scopo. Falla scomparire e riapparire, oppure metti in dubbio la sua lealtà. Donale una vita indipendente. Donale un valore in sé, e non solo in quanto “amante di…”.

NB: le relazioni disfunzionali esistono. Ed è cosa legittima trasporle su carta. L’importante è farlo con credibilità. Un esempio: nei romanzi per ragazzine ultimamente c’è la moda di tramutare il principe azzurro in uno stalker bello e buono. “Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene o scritti male”, diceva qualcuno. Ebbene, secondo me questo mix è semplicemente grottesco. Fondere stalker e uomo dei sogni non è amorale, è solo brutto. Ed è brutto perchè l’autore è confuso o insincero sui propri desideri. Scrivere una sorta di fiaba, perchè no. Scrivere un dramma sadomasochistico in cui la poverella ha il prosciutto sugli occhi, perchè no. Buone entrambe, basta decidersi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...